E-miglia, rally per veicoli elettrici 2010

E-miglia: in Austria la gara si fa più duraLa carovana del rally per veicoli elettrici è entrata in Austria con percorsi impegnativi.

La flotta dell’e-miglia 2010 supera con successo anche i primi test di resistenza. Messi alla prova dalle Alpi austriache i 25 veicoli del primo raduno internazionale elettrico non hanno smentito le previsioni, regalando momenti di divertimento e adrenalina. Dalla tedesca Fussen all’austriaca Innsbruck, in questa seconda giornata piloti e navigatori hanno affrontato oltre un centinaio di chilometri e due nuove prove speciali, circondati come sempre da un panorama spettacolare come quello del Tirolo austriaco e dal silenzio dei propri motori. Il primo test attendeva i partecipanti a pochi chilometri dal valico alpino Passo di Fern: un tragitto di 4,62 km in salita da percorrere esattamente in nove minuti e mezzo. E, forse, senza troppe sorprese a segnare la migliore prestazione è stata ancora una volta una Tesla, quella guidata in questo caso da Robert e Marina Häring. Il team, composto da padre e figlia diciottenne, ha portato alla competizione non solo il proprio entusiasmo ma anche tutta la personale fiducia nella mobilità sostenibile. Convinto sostenitore delle energie rinnovabili – tanto da aver aperto da oltre vent’anni una società che opera nel campo del fotovoltaico – Häring ha anche convertito l’intera flotta della sua compagnia in veicoli elettrici.
Ma l’arrivo a Innsbruck ha confermato vincitore il giovane duo tedesco del team Energiebau; Tim Ruhoff e il suo co-pilota Steven Hoffmann a bordo della Tesla Roadster sono dunque ancora saldi al primo posto. Meno bene, Patrick Zankl e Gerhard Reichert, secondi classificati in quanto, come molti altri team, sono stati penalizzati nella prova speciale perché troppo veloci.
Gli organizzatori hanno assegnato minuti supplementari a molte delle auto che hanno segnato un tempo inferiore ai nove minuti previsti dal regolamento, ribadendo, al momento dell’affissione dei risultati, lo spirito con cui nasce l’e-miglia:dimostrare non tanto le prestazioni raggiungibili in termini di velocità o potenza, quanto l’affidabilità e la sicurezza di un mezzo a cui è affidato il futuro (prossimo) della mobilità. Completamente soddisfatto delle prestazioni dei veicoli Richard Schalber, direttore sportivo del rally: “Tutti i veicoli hanno padroneggiato questa giornata piuttosto difficile uscendone a pieni voti. Noi però non vogliamo esagerare nel mettere alla prova la resilienza di una nuova tecnologia. In realtà vogliamo solo mostrare quanto la mobilità elettrica sia divertente e quanto siano impressionanti già oggi le prestazioni di questi silenziosi veicoli”.

Diario di bordo Secondo giorno della gara per veicoli elettrici da Fussel, in Germania, a Innsbruck, in Austria. Tre le prove della giornata: due lunghi trasferimenti ed una prova speciale, molto impegnativa perché dotata di notevoli pendenze, dove sono state messe a dura prova le doti dei piloti e co-piloti. La prova consisteva nel percorrere un dato percorso, anche accidentato ed esposto, arrivando, senza fermare le ruote, a passare il fotofinish esattamente al centesimo indicato dal direttore di gara. Quindi capacità tecnica nella guida ma specialmente grande sensibilità da parte del copilota nel calcolare medie e strategie di gara. Purtroppo l’auto di Rinnovabili.it, classificata con uno dei migliori tempi nella prova speciale, si è vista retrocedere per una cattiva comprensione del regolamento.
Ci rifaremo domani, grande giornata di gara perché attraverseremo le Alpi ed entreremo in Italia.

SCHEDA RIASSUNTIVA DEL 4 AGOSTO

  • Partenza: Fussen
  • Arrivo: Innsbruck (Landestheater)
  • Tragitto percorso: 120 km
  • Ricariche effettuate dalla partenza alla tappa finale: 1
  • Anidride carbonica risparmiata: 15,96 kg di CO2

E-miglia: emozioni tutte d’un fiato per la prima giornata di gara

E-miglia: inizia l’avventura

Per maggiori informazioni sugli argomenti trattati in questo articolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: