Concorso WWF – Semi di sostenibilità 2011

La rivoluzione della cultura della sostenibilità è già iniziata. Sono le persone comuni che per prime hanno colto la necessità di un cambiamento per raggiungere un equilibrio tra le esigenze dell’uomo e quelle della natura e sono ormai moltissime, e si moltiplicano ogni giorno, le esperienze e le iniziative di scuole, istituzioni, associazioni coinvolte nella pratica della sostenibilità.

Con “Semi di sostenibilità” definiamo le numerose esperienze realizzate dalle scuole che possono svilupparsi e consolidarsi e, con la loro testimonianza, facilitare il cambiamento culturale.

I giardini naturali a scuola e gli orti scolastici, i blog dedicati a questi temi, le riviste e i singoli giornalisti impegnati in quest’ambito, le aziende che realizzano prodotti con risparmio delle risorse e riduzione dell’impatto sull’ambiente, le comunità che si prendono cura del proprio territorio; tutti questi sono i “Semi di sostenibilità” che vogliamo valorizzare.

Il progetto intende far emergere in modo strutturato queste esperienze facendole diventare massa critica, modelli da replicare, facilitando contatti e aggregazioni, dialogo e sinergie, ma soprattutto favorendo riflessioni e azioni per fornire loro una cornice di riferimento sempre più documentata e partecipata.

Un Seme è un’esperienza di sostenibilità che non si è esaurita ma che cresce e si evolve, fino a diventare albero e magari foresta, è un percorso avviato o che si sta avviando e che mira ad accompagnare una comunità, piccola o grande che sia, sulla via della responsabilità nei confronti del nostro pianeta.

E’ ricca di novità l’edizione 2011 del tradizionale concorso WWF per le scuole. In questa edizione al concorso di disegno si affiancano una sezione video e una sezione “progetto” dedicato agli insegnanti.

Il tema è “Semi di sostenibilità”, e trae ispirazione dal progetto promosso da Electrolux e WWF, partner dal 1993 in progetti di comunicazione sul tema della sostenibilità ambientale, per promuovere la conoscenza di State of the World 2010, il rapporto annuale del Worldwatch Institute “Trasformare le culture. Dal consumismo alla sostenibilità”.

I lavori possono essere inviati entro il prossimo 30 aprile.

  • Sezione disegno: “L’elettrodomestico amico dell’ambiente”. Per i più piccoli e per chi ama esprimere la sua creatività con colori e matite
  • Sezione video: “L’EcoTG dei ragazzi”. Per chi vuole utilizzare le nuove tecnologie e realizzare con i compagni un vero telegiornale dedicato alla sostenibilità.
  • Sezione progetto: per gli insegnanti che vogliono raccontare “Il seme di sostenibilità” piantato dalla propria scuola.

In premio tantissimi libri e strumenti didattici per la scuola. Il regolamento, la scheda di partecipazione e le liberatorie del concorso sono scaricabili da www.electrolux.it e da www.wwf.it/educazione.

Per maggiori informazioni scrivere a docenti@wwf.it.

Fonte: www.scuolaer.it

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: