L’Europa chiama, CCIAA Padova risponde e promuove share. 8 categorie insieme per le nuove strategie di sviluppo nel Basso Veneto Centrale

INFO al sito CCIAA: www.pd.camcom.it

La CCIAA di Padova lancia le nuove strategie per la promozione della nuova fase di rilancio. Il sistema territoriale orientato in chiave di cooperazione europea.

L’Associazione regionale dei Servizi Pubblici Locali sostiene la dinamica di sviluppo orientata allo Sviluppo Sostenibile e Responsabile.

Confservizi Veneto invita a partecipare all’interessante Convegno in programma giovedì 18 aprile alle 15.00. Appuntamento alla Fondazione Accademia dell’Artigianato, presso la storica sede di Este in Via M. Francesconi 2.

Già nel titolo “L’Europa chiama, nuove strategie per il Basso Veneto” c’è l’idea di come il territorio padovano intende rispondere attivamente alla chiamata europea. Ricerca, condivisione e cooperazione territoriale per sfidare la crisi contemporanea. Con scelta di Este, principale insediamento degli antichi Veneti, la CCIAA è impegnata a valorizzare le radici della storia veneta per dare ancora più significato simbolico alle strategie di rilancio socioeconomico.

Intanto, un chiaro e unico obiettivo comune riunisce 8 categorie economiche: la condivisione. CNA, CIA, Coldiretti, Confagricoltura, Confesercenti, Confindustria, Confcommercio e UPA hanno deciso di lavorare insieme nel Coordinamento Coordinamento delle Categorie Economiche della Bassa Padovana.

Questo evento, in stile multishareholder territoriale ben si aggancia alle dinamiche di sviluppo europee per i territori in rete. L’ottica è quella della cooperazione territoriale europea” come nell’esempio suggerito dal Governo Italiano.

L’orizzonte è quello della strategia unitaria per le politiche di sviluppo dell’Area Basso Veneto Centrale, con specifico FOCUS sulla Bassa Padovana. Il lavoro, introdotto dall’indagine realizzata dalla Fondazione Accademia dell’Artigianato, si collega all’approfondimento analitico realizzato dalla Fondazione Nord Est

Al tavolo di lavoro istituzionale i contributi dei vertici dell’Assessorato regionale all’economia, sviluppo, ricerca e innovazione (che sta definendo le priorità per i progetti di sviluppo locale legati alla programmazione comunitaria 2014/2020), CCIAA Padova, CCIAA Rovigo e CCIAA Verona.

Il Coordinamento delle Categorie Economiche della Bassa Padovana opera in rete con la Federazione delle BCC e ANCI Veneto e gode dell’esperienza europea nata dal LEADER con il Coordinamento dei GAL (Gruppi Azione Locale) del Basso Veneto Centrale. Link per approfondire l’importanza dell”APPROCCIOLEADER – GEOGAL”.

Programma

  • ore 15.00 – Registrazione partecipanti
  • ore 15.30 – Saluti delle autorità
    Giancarlo Piva – Sindaco di Este
    Roberto Furlan – Presidente della Camera di Commercio di Padova
    Coordinamento Categorie Economiche della Bassa PadovanaPresentazione delle ricerche
  • ore 16.00 – Presentazione della ricerca
    realizzata dalla Fondazione Accademia dell’Artigianato “II territorio del Basso Veneto Centrale – Indagine socio economica e scelte strategiche” (relatore Massimo Chieregato)
  • ore 16.30 – Presentazlone della ricerca
    realizzata dalla Fondazione Nord Est “Nuovi percorsi e nuove imprese per la Bassa Padovana” (relalore Gianluca Toschi)
  • ore 17.00 – Linee regionali per riprogettare lo sviluppo
    la programmazione regionale 2014 – 2020:
    Michele Pelloso – dirigente Direzione industria e artigianato Regione Veneto
    indicazioni e proposte per un rinnovato sviluppo della Bassa Padovana:
    Cristina Marchetti, portavoce del Coordinamento delle Categorie Economiche della Bassa Padovana
  • ore 17.30 – Tavola rotonda
    moderata da Micaela Faggiani
    Partecipano:
    Maria Luisa Coppola – Assessore regionale all’economia, sviluppo, ricerca e innovazione
    Roberto Furlan – Presidente della Camera di Commercio di Padova
    Lorenzo Belloni – Presidente della Camera di Commercio di Rovigo
    Alessandro Bianchi – Presidente della Camera di Commercio di Verona
    Cristina Marchetti – portavoce del Coordinamento Categorie Economiche della Bassa Padovana
    Federazione delle BCC
    ANCI Veneto
    Coordinamento dei GAL del Basso Veneto Centrale
  • ore 18.30 – Conclusioni

Per informazioni e adesioni

Fondazione Accademia dell’Artigianato

Tel. 0429 179200

E-mail segreteria(at)accademiartigianato.it

REPORT SOCIALE Festival Cittadinanza Padova 2011

E’ stato presentato presso la Camera di Commercio di Padova il Report Sociale del Festival della Cittadinanza realizzato dal 10 al 15 maggio 2011.

Ecco i numeri che confermano il bis di successo della scorsa edizione: 7 parole chiave, 111 soggetti impegnati nella realizzazione della manifestazione, 40 scuole coinvolte, 11.942 visite al sito web ufficiale, 65 espositori, 105 relatori a convegni, conferenze e presentazioni, per un totale di 71 appuntamenti che hanno riempito il centro di Padova

“I risultati positivi di questa edizione – afferma Piermatteo Parpagiola Presidente della Cooperativa ASA – sono il frutto della partecipazione attiva e propositiva di un folto gruppo di persone e soggetti del mondo dell’associazionismo, della cultura, dell’impresa e delle istituzioni, a livello locale e nazionale, che – a partire da settembre 2010 – sono stati capaci di sviluppare una riflessione condivisa rispetto agli obiettivi e ai contenuti del Festival della Cittadinanza”.

Il programma di questa edizione, dedicata al tema della “comunità”, è stato infatti frutto di un percorso di progettazione partecipata che ha coinvolto 24 soggetti del mondo dell’associazionismo, della cultura, dell’impresa e delle istituzioni.

Dall’inaugurazione di martedì 10 maggio con lo spettacolo teatrale di Marco e Pippo per celebrare i 150° dell’Unità d’Italia, alla chiusura con l’Abbraccio di oltre 2.000 persone dedicato alle persone colpite dall’alluvione dello scorso autunno, Padova è stata animata per 6 giorni da 71 iniziative. Spettacoli e animazioni, convegni, laboratori, workshop e mostre hanno raccontato le parole chiave del Festival: legalità, impegno quotidiano, solidarietà, rispetto, conoscenze- informazione e socialità.

Tra tutti questi appuntamenti, di particolare intensità emotiva sono state le due lectio magistralis: quella di Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera sul rapporto fra Legalità e Comunità con più di 600 spettatori, e quella di Marco Morganti, Amministratore Delegato di Banca Prossima dal titolo “Civilizzare l’economia”.

Ha avuto un ottimo successo di pubblico (140 iscritti) anche un’altra novità di quest’anno: la Scuola di AltRa Amministrazione, un corso gratuito di alta formazione per la diffusione di pratiche di gestione “virtuosa” della “res publica”.

“Nel Report che oggi presentiamo – continua Parpagiola – sono contenuti alcuni dati, qualitativi e quantitativi, che consentiranno di monitorare l’evoluzione della manifestazione ed offriranno un supporto per il miglioramento e per lo sviluppo delle edizioni future. È strumento per fare insieme «il punto della situazione» e trovare, ancora una volta, una base comune per ripartire insieme verso il Festival della Cittadinanza 2012”.

Durante la presentazione sono intervenuti tutti i protagonisti di questa edizione del Festival della Cittadinanza che hanno salutato con entusiasmo i risultati emersi dal Report Sociale. Tra tutti, Sergio Gelain Membro di Giunta della Camera di Commercio di Commercio di Padova e Fabio Verlato, Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Padova.

“Non possiamo far passare la crisi economica che stiamo attraversando – ha affermato Gelain – senza aver capito la grande lezione che essa ci sta dando: unire forze e risorse per puntare al bene comune e reagire alle emergenze con uno spirito di condivisione, guardando al futuro con fiducia a partire dalla necessità di riportare al centro dell’attenzione la consapevolezza del fare e l’etica comportamentale, come valori di riferimento”. “Nei giorni del Festival Padova ha respirato un’aria nuova – ha continuato Verlato – bastava camminare per le vie e le piazze della nostra città per percepirla. Era l’aria di tutta la comunità che si univa, dai bambini agli anziani, per impegnarsi, per provare a parlare nuovi linguaggi e adottare nuovi comportamenti, virtuosi, etici, sostenibili”.

Il Festival della Cittadinanza 2011 è stato promosso da Cooperativa Asa, Comune di Padova e Camera di Commercio di Padova ed è stato realizzato con il sostegno di Anci Veneto e Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.